EVENTI 2015:

28 FEBBRAIO:
CONFERENZA GRATUITA PER ODONTOIATRI ED ODONTOTECNICI

L’evento si terrà nella suggestiva città di Savigliano (Cuneo), presso la “Chiesa della Croce Nera “.
Inizio Lavori ore 09:00, termine lavori ore 13:30 circa.
Per maggiori informazioni non esitate a contattarci.
E’ gradita la prenotazione per poter organizzare al meglio Sala Congresso e Coffee Break.

_Abstract relazione Dottor Leonida_
L’implantologia degli anni ’90 è stata caratterizzata da un protocollo chirurgico estremamente rigido per cercare di rendere
il più possibile predicibile e ripetibile la terapia implantare. Oggi molte parti di questo protocollo sono state modificate e
alcuni concetti appaiono quasi in antitesi con quanto sostenuto negli ultimi 15 anni. In realtà quegli anni di ricerca e praticaclinica hanno consentito di chiarire che molteplici fattori concorrono all’ottenimento e al mantenimento a lungo termine dell’osteointegrazione;uno di questi è certamente l’ampiezza e l’integrità dei tessuti molli perimplantari. Per l’ottenimento ditale risultato in questo periodo temporale si è spesso parlato di gestione dei tessuti molli. Questo implica inevitabilmente una chirurgia aggiuntiva dedicata hai tessuti molli, soprattutto dove vi sia un deficit iniziale di uno dei tessuti di sostegno. Il nostro corso vuole proporre la possibilità di rigenerare, con un semplice e mini invasivo intervento, il tessuto perimplantare, in modo tale che a fine del processo di guarigione esso possa essere di dimensioni congrue e coerenti con il mantenimento a lungo termine del risultato implantologico ottenuto.

_Abstract relazione Dottor Galvagna-Odt. Brasola_
L’aumento della vita media e la conseguente progressiva diminuzione della perdita di denti è un dato ormai confermato in molti studi. Inoltre bisogna considerare che oggi quello che usualmente chiamiamo “paziente anziano” non richiede solo di “poter mangiare” e quindi un ripristino funzionale, ma ha anche una vita sociale e quindi chiederà anche una buona estetica. L’utilizzo degli impianti osteointegrati ha migliorato considerevolmente la soddisfazione di questi pazienti grazie alla possibilità di sfruttare sistemi di ancoraggio che ottimizzano la funzionalità delle protesi. Sarà quindi necessario  effettuare, già nelle fasi di progettazione preliminare, un’attenta valutazione degli spazi e delle necessità del paziente basandosi su un solido supporto scientifico al fine di ottenere il successo clinico. L’utilizzo di attacchi a basso profilo spesso è la migliore soluzione estetico-funzionale. E’ altrettanto vero che il paziente molto spesso chiede una protesi fissa e sappiamo benissimo che “all on four”, toronto etc non sempre sono la soluzione ideale.

In collaborazione con:
-Rhein83 srl
-Bioteck spa